Istituto Europeo Balbuzie – La Balbuzie Approccio Integrato

Istituto Europeo Balbuzie - La Balbuzie, approccio IntegratoIstituto Europeo Balbuzie - La Balbuzie, approccio IntegratoIstituto Europeo Balbuzie - La Balbuzie, approccio Integrato

All’avanguardia nella Cura.

All’avanguardia nella Ricerca,

IMPORTANTE:IL MECCANISMO DEL CONTROLLO NELLA BALBUZIE

Linea diretta

Il nuovo libro sul controllo delle nostre emozioni

del Dott. Antonio Bitetti

Ogni comportamento è basato su una certa dose di energia.
Più alta è la quantità di essa e più alta potrà essere l’efficacia.

Non basta però il potenziale intrinseco, è fondamentale il mezzo di trasmissione,
la capacità di canalizzazione e di relazione di questo potenziale. ( Bitetti A., 2006)

EMOZIONI, COMPORTAMENTO E CONTROLLO

Il libro guida del

Dottor Antonio Bitetti

In questo libro, la balbuzie viene discussa da un punto di vista cognitivo,

emotivo e di relazione, tenendo in giusta considerazione la tendenza

che poi diventa blocco, non sono nella interiorità,
ma anche nella parola.

APPROCCIO INTEGRATO

Anche dopo un solo corso
il bambino non presenta più
la sintomatologia
manifestata!

IL BAMBINO
BALBUZIENTE

sa quello che vuole
verbalizzare,
ma non riesce ad
esprimerlo,
non c’è sinergia tra
pensiero e parola,
e questo gli crea
ansia.

del

dott. Antonio Bitetti

PRESENTAZIONE DEL LAVORO

LINGUAGGIO, PSICOANALISI E BALBUZIE

Balbettìo in bambini di 3-4 anni. Importante novità terapeutica di livello internazionale. L’Approccio Integrato del dott. Antonio Bitetti, per la prevenzione della cronicizzazione della balbuzie, e per superare il controllo che il bambino esercita sulla fonazione, imprigionando se stesso.

TRATTAMENTO PREVENTIVO DELLA BALBUZIE IN BAMBINI DI 3 E 4 ANNI.

La novità terapeutica introdotta dal dott. Antonio Bitetti mira a prevenire la cronicizzazione dei primi sintomi di difficoltà verbale manifestata da bambini di 3-4 e 5 anni, agendo in maniera completa, con accorgimenti mirati, adatti a far superare l’elemento di controllo e del blocco emotivo del bambino.

Le ricerche del dott. Bitetti sono una novità assoluta in Italia e in Europa e saranno da lui esposte al prossimo convegno dell’APA    ( American Psychological Association) di cui fa parte, in qualità di PhD. E’ la prima terapia di questo tipo nel suo genere, frutto delle sue ricerche d’avanguardia e documentate dai sui titoli professionali e accademici che trovate nel sito.

Diffidate da imitazioni, poichè queste ricerche sono frutto del costante impegno del dott. Bitetti nel campo della balbuzie e delle sue dinamiche, ancor prima che si possa definire tale. E’ un campo molto delicato perchè si parla di bambini piccoli e non si può improvvisare nulla, ancor meno con l’utilizzo di tecniche che nulla incidono sul significato interno di questa dinamica. 

Secondo una definizione dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità, 1977):

la balbuzie viene definito un disordine del ritmo della parola nel quale il soggetto sa con precisione quello che vorrebbe dire, ma nello stesso tempo non è in grado di dirlo.

Viene considerato come uno dei più diffusi disturbi del linguaggio. Consiste in un insieme di alterazioni del ritmo e della fluidità dell’espressione verbale e viene vissuto da chi ne è affetto con grande sofferenza e disagio, perché il rallentamento nel parlare non riguarda assolutamente il pensiero; il soggetto sa benissimo ciò che desidera dire, ma fatica a dirlo.
Un’altra definizione più utilizzata in campo diagnostico psicologico è quella che definisce tale disordine come disturbo multifattoriale della personalità con rilevanti componenti psicologica e ambientale.
Secondo quanto riportato dal DSM IV (la quarta revisione del Diagnostic and Statistical Manual of mental disorders, Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali) si può fare diagnosi di balbuzie quando ci si trova di fronte a un’anomalia del normale fluire e della cadenza dell’eloquio (che risultano inadeguati per l’età del soggetto) caratterizzata dal frequente manifestarsi di uno o più dei seguenti elementi…

TERAPIA DELLA BALBUZIE NEI BAMBINI

Terapia della Balbuzie nei Bambini

BALBUZIE INFANTILE

Una diagnosi precisa di BALBUZIE NEI BAMBINI non si può fare prima dei 5-6 anni.

Prima di questa età si evidenzia una tipologia di problematica del linguaggio, che da molti esperti del settore, solitamente viene definita fase del “balbettìo”, oppure balbuzie primaria, balbuzie precoce, BALBUZIE INFANTILE etc. Si sa con certezza che ne sono colpiti circa il 2-3% dei bambini, con prevalenza nel sesso maschile.

TERAPIA DELLA BALBUZIE NEGLI ADOLESCENTI

BALBUZIE NEGLI ADOLESCENTI

Come tutti sappiamo, l’adolescenza è una fase delicata dello sviluppo umano, una fase di transizione, dall’età infantile a quella adulta. In questo periodo, abbastanza travagliato e tumultuoso, l’adolescente è impegnato nella ricerca di se stesso, a conoscersi meglio, in preparazione di quegli impegni personali e sociali, tipici della fase adulta. Uno dei primi ad occuparsi di questa fase della crescita è stato (Stanley Hall, New York, 1904), con il suo importante lavoro editoriale.

TERAPIA DELLA BALBUZIE NEGLI ADULTI

ISTITUTO EUROPEO BALBUZIE - la balbuzie negli adulti dott. Bitetti - cura per la balbuzie - definizione di balbuzie

TECNICHE GENERICHE O UNA TERAPIA VERA?

La personalità dell’adulto è consolidata da tempo e quindi l’aver convissuto per tanto tempo con la sua balbuzie, necessita di un maggiore impegno terapeutico. Di balbuzie si può guarire, ma serve sempre una attenta collaborazione alla terapia da parte del balbuziente. L’Approccio Integrato ideato dal Dott. Bitetti nella cura della balbuzie in bambini, ragazzi e adulti, rappresenta la terapia più innovativa e di più grande valore interpretativo e terapeutico presente nel settore.

CONFRONTO SULLA BALBUZIE

Confronto sulla Balbuzie

COS’È LA BALBUZIE?

Molto interessante, un altro confronto scientifico che il Dott. Bitetti ha avuto con il Prof. Yairi dell’Universita di Chicago (USA), in un importante simposio internazionale.

Secondo il noto studioso spagnolo, il neuropsichiatra infantile De Ajuriaguerra, la balbuzie è un disturbo di realizzazione della lingua parlata nell’ambito della relazione interpersonale. Secondo diverse statistiche, anche se non recentemente aggiornate, la balbuzie interessa circa il 2-3% della popolazione, con incidenza maggiore nel sesso maschile, interessando persone di ogni estrazione sociale e in ogni angolo del pianeta. Da molti anni la ricerca si è eclissata o fermata ai soliti concetti della rieducazione del linguaggio. Il Dott. Antonio Bitetti, presso l’ istituto europeo balbuzie, e il suo approccio integrato, prima di tutti gli altri ha introdotto e divulgato importanti elementi interpretativi e di cura profonda della balbuzie, anche in bambini molto piccoli.

LINGUAGGIO, PSICOANALISI E BALBUZIE

Lavoro sul Linguaggio, psicoanalisi e balbuzie

Autore: Dr. Antonio Bitetti, psicologo-psicoterapeuta, Fondatore Istituto Europeo Balbuzie.

Il linguaggio si può definire come un sistema arbitrario di simboli che, presi insieme, consentono a un essere umano con limitati poteri di discriminazione e limitata memoria, di trasmettere e comprendere una varietà infinita di messaggi e di poter fare ciò, malgrado i rumori e le distrazioni (Brown R., New York,1965).

L’uso del linguaggio simbolico è prerogativa esclusiva della specie umana: è la realizzazione più caratteristica e forse più complessa, dell’uomo.

CURA DELLA BALBUZIE

Esercizi per la Balbuzie

ESERCIZI PER LA BALBUZIE?

Il Dott. Bitetti ha avuto il piacere di confrontarsi anche con il Prof. Hugo Gregory, uno dei massimi esperti mondiali in tema di balbuzie.

Un trattamento serio ed efficace deve essere gestito da esperti del problema e non da gente che ha imparato una tecnica e crede di poterla offrire a tutti indistintamente creando confusione. La balbuzie è il sintomo manifesto di una serie di meccanismi interni al balbuziente. Se non si elabora in terapia il dinamismo interno al problema, vuol dire che si sta solo perdendo tempo e allo stesso tempo si sta illudendo il balbuziente sulla sua reale possibilità di uscire fuori dal suo problema.

Libro sulla Balbuzie in inglese

STUTTERING AN INTEGRATED APPROACH (English Edition)
in vendita su
www.amazon.com

Libro la balbuzie, un problema relazionale

LA BALBUZIE. UN PROBLEMA RELAZIONALE, 2006

A. Bitetti, Armando Editore, Roma
in vendita su
www.amazon.com

STOTTERN EIN INTEGRIERTER ANSATZ (German Edition)
in vendita su
www.amazon.com

Il SUCCESSO DELLA TERAPIA DEL  DOTT. BITETTI

Ecco come si può passare dalla balbuzie, al prestare voce ad un video. Una evidente dimostrazione di una emancipazione psicologica, passando dall’incertezza personale e del proprio linguaggio alla sicurezza di poter parlare senza problemi e addirittura di commentare un video. La dimostrazione di una ragazza uscita da una terapia con l’appoccio integrato del Dott. Antonio Bitetti.

COME RISOLVERE LA BALBUZIE

Come risolvere la balbuzie

CURA  E TRATTAMENTO DELLA BALBUZIE

Come molti di voi noteranno leggendo in internet argomenti che trattano di balbuzie o visitando siti web di centri che dicono di occuparsi di balbuzie o di balbuzia come qualcun’altro scrive, notiamo che la maggior parte di essi tenta in tutti i modi di far valere il concetto che sono impegnati assiduamente nella cura contro la balbuzie o eliminare la balbuzie, ma solo l’ Istituto Europeo per la Balbuzie, con il suo innovativo approccio integrato, lo fa davvero.

APPROCCIO INTEGRATO NELLA CURA DELLA BALBUZIE

UNA TERAPIA VERA DELLA BALBUZIE

L’Approccio Integrato è una terapia ad ampio raggio, di sicuro affidamento ed efficacia, con uno scopo ben preciso: rendere il balbuziente consapevole dei suoi mezzi. L’Approccio Integrato  è un termine che per primo in Italia è stato utilizzato dal dott. Antonio Bitetti, nel campo della terapia della balbuzie, e poi esteso ad altre tipologie di intervento psicologico.

SIGNIFICATO PSICOLOGICO

Significato Psicologico della Balbuzie

UNA SPIEGAZIONE COMPLETA DELLE CAUSE D’INSORGENZA DELLA BALBUZIE.

Nelle ricerche circa il significato profondo della balbuzie, l’Istituto Europeo per la Balbuzie del Dott. Bitetti offre un ulteriore contributo alla comprensione di questo disturbo, soprattutto in termini di analisi del fenomeno balbuzie in senso linguistico e relazionale. Dopo un interessante cammino di analisi del problema e dopo aver curato migliaia di bambini ed adulti balbuzienti, ecco un ulteriore passo avanti nella spiegazione di quello che a suo avviso, potrebbe essere il significato psicologico della balbuzie. (Dott. A. Bitetti, 2001,2006,2010).

PERSONALITÀ DEL BALBUZIENTE

Il balbuziente vive costantemente il problema del dire, non-dire, non c’è quella spontaneità tipica del normoloquente, cioè di colui che non balbetta. 

Trova difficoltà quando deve verbalizzare pensieri ad alto contenuto emotivo, o che egli ha ritenuto tali, questo fa ipotizzare la presenza di complessi meccanismi psicologici, che hanno alimentato la letteratura scientifica sull’eziopatogenesi di questo disturbo.

LA TERAPIA DELLA BALBUZIE IN ITALIA 

Terapia e cura della Balbuzie in Italia

La vasta esperienza del dott. Antonio Bitetti nel campo della ricerca e della cura della balbuzie, ha dimostrato la necessità di dare a tutti coloro che soffrono di balbuzie, una proposta terapeutica che tenga conto delle esigenze e delle dinamiche individuali di ogni singolo balbuziente. Non più corsi brevi e limitanti la possibilità di ottenere risultati definitivi, ma una terapia adeguata per ognuno, sulla base di precise dinamiche soggettive. Analisi del caso e terapia mirata alle caratteristiche individuali. Terapia di gruppo solo se strettamente necessaria e solo in funzione di rinforzo.

EVOLUZIONE DELLA BALBUZIE

L’esordio tipico della balbuzie è fra i 2 e i 7 anni (con picco intorno ai 4). Si presenta prima dei 10 anni nel 98% dei casi, con esordio insidioso e può continuare per diversi mesi. E’ molto raro che un balbuziente balbetti in tutti i momenti della giornata e in tutte le situazioni Vi sono sempre dei momenti di tregua per ogni individuo, anche nel corso di periodi di balbuzie intensa.

0

Start typing and press Enter to search