Corsi di cura della balbuzie

Da sempre si sente parlare, e si legge da più parti dei corsi di cura della balbuzie. Ci chiediamo:” Cosa sono questi corsi di cura della  balbuzie? In che cosa consistono e cosa cercano di ottenere? Per gli addetti ai lavori sono corsi che cercano di inserire un gruppo di persone affette da balbuzie e farle interagire tra di loro. Sulla base di una tecnica di base, molto spesso la fonetica, il canto o la dizione, si avvia un percorso comune finalizzato ad applicare una strategia che ha come scopo quello di aiutare a convincersi che il problema possa essere superato insieme, aiutandosi reciprocamente.

IL DOTT. ANTONIO BITETTI

Il Dott. Bitetti da diversi anni è nelle sedi scientifiche appropriate, discute delle implicazioni profonde che sono alla base di questo diffuso disturbo di linguaggio. Pur essendo un professionista dalla visione ottimistica e realistica sulla possibilità di ottenere significativi risultati, non minimizza le difficoltà che si incontrano in questo cammino terapeutico. L’intervento terapeutico effettuato all’IEB mira ad una chiarificazione e ad un efficace approccio al problema da parte di chi ne è affetto. É un atteggiamento sano e realistico centrato sulla persona e non solo sulla parola, come tante volte sottolineato.

La terapia del balbuziente, soprattutto quello adulto, implica necessariamente il coinvolgimento di dinamiche motivazionali adeguate, altrimenti si rischia di farlo rimanere nella situazione di passività, che maggiormente caratterizza la sua personalità.

IL BAMBINO BALBUZIENTE

Il BAMBINO BALBUZIENTE si renderà conto del suo dinamismo relazionale e da subito incomincerà a staccarsi da quei modi improduttivi di esprimersi, perché comincerà a capire in terapia che non ha più necessità di balbettare e data la sua plasticità, si avvierà facilmente al distacco dalla difficoltà. Si lavorerà molto su quei modi improduttivi di relazionarsi agli altri, spiegando il senso delle sue paure e delle sue difficoltà, migliorerà molto la sua autostima e la sua forza caratteriale.

Andando a recuperare anche un atteggiamento più sereno e fiducioso da parte dei genitori, si garantirà anche nel futuro un maggiore sicurezza nel non balbettare anche in futuro. Successivamente, di settimana in settimana, una seduta di gruppo terapia alla volta, permetterà di analizzare i cambiamenti, e porterà ad una crescita costante delle proprie risorse personali, fino alla definitiva affermazione del proprio risultato.

IL BALBUZIENTE ADULTO

Il BALBUZIENTE ADULTO imparerà ad avere maggiore consapevolezza dei propri mezzi, supererà di gran lunga l’area negativa per far posto ad una rinnovata fiducia della propria area di positività. Farà un viraggio sostanziale verso aspetti di maggiore propositività, allontanandosi da quei meccanismi regressivi che precedentemente lo spingevano a comportamenti rinunciatari e a volte di delega.

Capirà l’importanza di depolarizzare il controllo esasperato sulla parola verso zone neutre del corpo, alleggerendo così il suo grave stato d’ansia ed operando più serenamente nella dinamica relazionale. Imparerà tante cose di se a tal punto, da diventare ben presto “terapeuta di se stesso”.

Fondamentale, come facciamo noi, lavorare sulle energie positive, per spingere il soggetto balbuziente a dimenticare di essere stato balbuziente e vivere finalmente una vita senza la parola BALBUZIE.

Come per il bambino e per l’adolescente balbuziente varrà lo stesso approccio terapeutico. Un percorso evolutivo semiaperto, orientato alla partecipazione, alla condivisione ed alla ricerca di un risultato comune nel GRUPPO TERAPIA AD APPROCCIO INTEGRATO.

COME HO CURATO LA BALBUZIE (LEGGI LE TESTIMONIANZE)

RICHIEDI