LA TERAPIA DELLA BALBUZIE NEGLI ADULTI

Terapie balbuzie adultiLa personalità dell’adulto è consolidata da tempo e quindi l’aver convissuto per tanto tempo con la sintomatologia del balbettare necessita di un maggiore impegno terapeutico.

Non perché sia difficile guarire, ma perché il balbuziente si è creato nel tempo, quello che viene definito dal Dott. Bitetti: “l’abito del balbuziente“, quello stile di personalità e di condotta relazionale che lo caratterizza e lo accompagna nelle sue diverse situazioni sociali.

L’adulto balbuziente è stato un bambino balbuziente ed un adolescente balbuziente. Se è arrivato alla fase adulta accompagnato dal suo problema del balbettare, è segno che non ha avuto la possibilità di emergere da quella condizione, o perché nessuno lo ha realisticamente aiutato a vedere chiaro nei meccanismi del suo problema, rimanendone imprigionato.

E’ come vivere ingabbiato in un modello relazionale inadeguato alle reali esigenze della vita di gruppo.

Il dott. Bitetti è stato diretto testimone e osservatore di questa dimensione. Ha superato la sua balbuzie in una esperienza di gruppo-analisi, dove si è potuto rendere conto di quello che si cela all’interno della problematica del balbuziente adulto.

L’adulto balbuziente presenta innumerevoli meccanismi incrostati nella sua dinamica psicologica e che difficilmente possono essere affrontati con meccanismi correttivi di superficie. Egli necessita di una terapia forte, che sappia incidere sulla personalità e soprattutto su un rinnovato assetto motivazionale che spinga al cambiamento, per cercare di ritrovare il giusto dinamismo caratteriale, rimettendolo in gioco.

Ecco perciò un rinnovamento della terapia.

La ricerca e soprattutto la riflessione in anni di esperienza hanno dato la svolta nel confermare definitivamente che l’approccio più utile alla definitiva risoluzione del problema è: la GRUPPO TERAPIA AD APPROCCIO INTEGRATO.

Se prima si rimarcava l’aspetto motivazionale del balbuziente adulto e si confidava in una sua partecipazione attiva e produttiva verso la terapia, adesso è la terapia stessa che va a creare i presupposti per una necessaria e fondamentale partecipazione del balbuziente adulto.

Noi gli creiamo il setting, il contesto terapeutico, poi lo impegniamo in gruppo, verso un confronto analitico, insieme agli altri partecipanti, di settimana in settimana, con una singola seduta settimanale, fino alla definitiva guarigione del disturbo. Dovrà partire con una settimana di terapia continua, di giorno in giorno e poi una dinamica cosiddetta: “Semiaperta”, sedute singole con gli stessi partecipanti o nuovi entrati, a vivere una gruppo-analisi specifica per la balbuzie.

RICHIEDI

Questo post è disponibile anche in: Inglese